Giuseppe Verdi raccontato in una App

Giuseppe Verdi: una App ce lo racconta

Giuseppe Verdi raccontato in una App

Giuseppe Verdi: una App museale ci mostra la sua vita e ci porta alla scoperta delle Terre Verdiane

Giuseppe Verdi è il compositore italiano le cui opere sono più ascoltate al mondo.

Ieri mattina, giovedì 21 settembre, presso la Casa della Musica di Parma è stata presentata la nuova release di #VerdiMuseum. E noi… c’eravamo!

Il progetto senza scopo di lucro nasce da un’idea di Len Service Onlus e vede coinvolti professionisti nel settore della tecnologia digitale quali Len e Xonne. Suoi sostenitori sono il Comune di Parma, la Fondazione Teatro Regio di Parma e la Fondazione Cariparma.

Ma cos’è #VerdiMuseum?

Si tratta di un Museo digitale diffuso dedicato a Giuseppe Verdi. Si sviluppa attraverso un’applicazione Web e Mobile accessibile a tutti, gratuita e multilingue. Lo scopo è la valorizzazione turistica e culturale dei territori legati al grande Maestro.

Con l’applicazione è possibile creare itinerari tematici di diversi luoghi tra Parma, Piacenza e Milano. Questi itinerari sono corredati di descrizioni testuali ma anche di materiale multimediale quali foto, video, realtà aumentata e virtuale.

L’utente può condividere la propria esperienza attraverso i suoi profili social e partecipare a creare e sviluppare il Museo arricchendolo di contenuti suggerendo luoghi di interesse.

L’indirizzo web del portale è www.verdimuseum.it e la App è disponibile gratuitamente per dispositivi IOS e Android presso i rispettivi store.

Percorsi di visita, informazioni, suggerimenti in un’unica piattaforma costantemente aggiornata.

Ci sembra davvero un utile strumento a disposizione di turisti, curiosi o appassionati di Verdi e dei territori che hanno conosciuto le sue gesta.

Noi  l’abbiamo scaricata e abbiamo già cominciato a sperimentare i suoi contenuti! Voi cosa aspettate?

Vi verrà voglia di curiosare nella vita di Giuseppe Verdi e di vedere e conoscere di persona i luoghi che lo hanno visto protagonista.

Lascia un commento

Allowed Tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>