I TESORI DELLA POLONIA

Castello di Malbork, Polonia

I TESORI DELLA POLONIA

I TESORI DELLA POLONIA

CODICE TOUR  GR302 – culturale 

Data di partenza: su richiesta
Partenze min. 20 partecipanti
8 giorni / 7 notti  

PER ORGANIZZATORI DI GRUPPI

La Polonia è ricca di bellezza: città vivaci e curate, con palazzi barocchi, cattedrali e castelli; scenari naturali che spaziano dagli altopiani incisi da gole, alle montagne innevate, al freddo mare del nord; e tanti altri luoghi che ricordano le ferite della sua storia come terra stretta tra gli interessi delle grandi potenze europee.
Questo itinerario mette in rilievo i luoghi che oggi rappresentano maggiormente la Polonia nella sua attualità e nel suo sviluppo, l’immagine di una nazione che si rinnova anche attraverso la protezione e la valorizzazione del suo patrimonio culturale e storico.

Giorno 1 – Arrivo a Cracovia

Ritrovo dei Signori Partecipanti all’aeroporto di partenza per il volo per Cracovia. All’arrivo, incontro con la guida e pranzo. Nel pomeriggio inizio della visita della città di Cracovia con la collina del Wawel, dove si trova la cattedrale e il Palazzo Reale.

Giorno 2 – Cracovia

Trattamento di pensione completa. La visita di Cracovia continua con la città vecchia che ha il suo centro nella piazza medioevale Rynek Glowny dove si trova la chiesa dedicata alla Vergine Maria. Il quartiere è circondato da un parco che segna il perimetro delle vecchie mura ora distrutte. Interessante è anche il quartiere ebraico, ora il fulcro della vita mondana e l’Università Jagellonica, la seconda fondata nel centro Europa nel 1300 dopo quella di Praga e dove studiò Copernico. A Cracovia si trova anche il museo Museo Czartoryski dove è conservato il celebre dipinto di Leonardo “Dama con Ermellino”.

Giorno 3 – Cracovia, le miniere di sale di Wieliczka, Czestochowa

Pensione completa. A 10 km a sud di Cracovia si trovano le miniere di sale di Wieliczka, patrimonio Unesco. Durante il percorso di 3 ore si vistano 20 sale tra cui la cappella Kinga, ambienti arredati da luci che esaltano la fantasmagorie delle formazioni e dei laghi sotterranei. Pranzo a Katowice e nel pomeriggio arrivo a Czestochowa per la visita al famoso santuario mariano dove si venera la Madonna Nera.

Giorno 4 – Il Santuario di Czestochowa, Varsavia

Pensione completa. Partenza per Varsavia e inizio delle visite della capitale. Città variegata e multiforme, è ospitale, giovane e emergente. Completamente distrutta durante l’ultimo conflitto mondiale, fu completamente ricostruita secondo lo schema antico sfruttando le vedute del Bellotto, pittore italiano nipote del Canaletto, che fu molto attivo in queste zone. Visita del Castello e della Cattedrale.

Giorno 5 – Varsavia e il palazzo di Wilanow

Pensione completa. Continuazione delle visite con belle passeggiate che portano verso i principali monumenti. Visita alla chiesa di Santa Croce, che custodisce il cuore di Chopin e successivamente al palazzo di Wilanow, detto la “Versailles Polacca”. Fu costruito per il Re polacco Jan III Sobieski nell’ultimo quarto nel XVII secolo e fu in seguito ingrandito dai proprietari successivi. Rappresenta il classico tipo di residenza barocca periferica e la sua architettura mescola l’arte europea con la tradizione dei palazzi antichi della Polonia e con gli interni, che utilizzano antichi simboli, glorifica la famiglia Sobieski.

Giorno 6 – Varsavia, il castello di Malbork, Danzica

Pensione completa. Partenza per Danzica. Prima dell’arrivo sosta a Malbork per la visita al Castello di Marienburg, fatto costruire dall’ordine teutonico come convento, ma che divenne poi una fortezza difensiva a tutti gli effetti, anch’esso oggi patrimonio Unesco. Arrivo a Danzica e tour orientativo della città.

Giorno 7 – Navigazione lungo il canale di Elblag, Danzica

Pensione completa. L’escursione sul canale di Elblag prevede la navigazione fino ad Ostroda. Le due città distano circa 80 km e sono collegate da un sistema di canali capolavoro dell’ingegneria ottocentesca, inserito dall’Unesco tra i luoghi simbolo dell’eredità culturale mondiale. Tra i due laghi a valle e a monte c’è un’altezza di circa 100 metri che viene percorsa “in salita” dal battello tramite un sistema di canali artificiali e chiuse. Dove la pendenza è troppa il battello viene meccanicamente sistemato su un carrello montato su rotaie e trainato attraverso un canale inclinato fino al canale successivo. L’intero percorso dura circa 11 ore, ma per carpire l’eccezionalità dell’opera e la bellezza del percorso si può ridurre la percorrenza a 4 ore e mezza, fermandosi dopo circa 40km a Buczyniec da dove si rientrerà a Danzica in bus. Nel pomeriggio visita di Danzica con il Palazzo Municipale, il tipico mercato del pesce, il Porto Vecchio, il Mercato Lungo, la Fontana di Nettuno e la Chiesa di Santa Maria.

Giorno 8 – Rientro in Italia

Prima colazione. Visita alla cattedrale Oliwa con il suo maestoso organo e al Museo di Solidarnosc. Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro in Italia.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE SU RICHIESTA PER GRUPPI SU COMMISSIONE

 

il castello di cracovia

 

il castello di Cracovia

Danzica, centro storico

Palazzo di Wilanow

Information