LE PASSEGGIATE COL DIRETTORE

visita guidata

LE PASSEGGIATE COL DIRETTORE

LE PASSEGGIATE COL DIRETTORE

https://homemods.org/usc/exploratory-essay-definition/46/ http://go.culinaryinstitute.edu/how-to-write-a-college-essay-for-ivy-league/ copyright laws essay pay someone to do my report for university order of paragraphs in essay sildenafil viagra works by quizlet essay magazine submissions follow site essay on mobile technology https://zacharyelementary.org/presentation/film-photography-essay/30/ go here sildenafil metabolism cytochrome essay books in bengali discount cialis prescriptions signs of allergic reaction to zithromax conclusion of an argumentative essay adobe audition speech to text viagra mail order usa https://georgehahn.com/playboy/how-does-viagra-affect-eyes/15/ shopping online for viagra soft tabs http://www.cresthavenacademy.org/chapter/dissertation-proposal-writing-service/26/ lexapro withdrawal length essay about humor legal word processor resume easybcd manual download does viagra prevent pulmonary edema does master's thesis have an apostrophe cialis virgilina how to get prescribed viagra jonathan swift essay how to write a hook for an essay worksheet nexium causes depression CONVERSAZIONI E VISITE COI DIRETTORI DI TRE MUSEI DI PARMA 

Cari Amici Viaggiatori,

a causa del perdurare della chiusura di musei e mostre, le “Passeggiate coi Direttori” del Museo Cinese e del Museo Diocesano sono posticipate a data da definirsi.

Prima del fermo abbiamo potuto effettuare solo la visita al Museo Glauco Lombardi di Parma ed è stata davvero entusiasmante. Grazie alla disponibilità  della Direttrice D.ssa Francesca Sandrini, abbiamo conosciuto la vita privata di Maria Luigia e la vita della piccola corte del ducato, un aspetto della storia della sovrana e della città poco noto ma che gli studi della Direttrice hanno approfondito: il lavoro all’interno di un museo non riguarda solo la conservazione ma anche lo studio dei materiali, delle opere e i diversi punti di vista che la ricerca può offrire. Si è sviluppata una vera e propria conversazione, un dialogo fatto di ascolto e domande su un contenuto che è risultato del tutto affascinante.

Il progetto continuerà non appena i musei torneranno attivi e vi esortiamo a prenotarvi per una visita che davvero ha forme e contenuti d’eccellenza.

Ecco i prossimi appuntamenti:

Il Museo d’Arte Cinese ed Etnografico è opera del lavoro dei Missionari Saveriani. Il primo nucleo di oggetti d’arte risale al 1901 e alla figura di Mons Guido Maria Conforti, vescovo di Parma. Dalla casa madre dei Missionari, Parma ha inviato in Cina e nel mondo personaggi di profonda sensibilità che hanno riportato in città testimonianze di popoli allora molto lontani, rendendoli decisamente meno estranei “nell’ottica di un’umanità senza confini” (dalla presentazione del Museo). Il Museo è stato oggetto di una ristrutturazione in chiave contemporanea tra il 2010 e 2012 e ora si offre ai visitatori con percorso chiaro e molto leggibile.

Rispetto agli altri musei, il Museo Diocesano è opera recente. Aperto nel 2003 espone reperti alto medioevali e di scuola antelamica che raccontano la storia della città legata a quella della cristianità. Si presenta quindi sia come tratto di unione tra le due sia come filo conduttore delle espressioni della Chiesa nei secoli che si sono concretizzate nella Cattedrale e nel Battistero come li vediamo oggi e che rappresentano Parma nel mondo come immagini iconiche.

Da questi musei e dalle storie che perpetuano scaturisce un’immagine di Parma città aperta alla storia del mondo e dell’Europa dalle origini sino ad oggi.

Per questo abbiamo pensato di offrire la possibilità di una visita speciale a questi luoghi: per meglio coglierne il valore, le visite saranno condotte sotto forma di conversazioni dai direttori e curatori degli stessi musei, cioè da coloro che hanno non solo la responsabilità della conservazione delle opere, ma ne progettano e sviluppano la vita attuale in dialogo con la contemporaneità.

Per tre sabati mattina vi invitiamo a queste passeggiate coi direttori per sperimentare i musei non come semplici contenitori di reperti del passato, ma come luoghi vitali che ci spiegano molto della nostra vita.

Silvia e Sabrina

 

 

Information